Il Blog per la manutenzione della tua Auto

Batteria dell’Auto Scarica…Come ricaricarla?

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 0 Flares ×

Potrebbe capitare di svegliarsi la mattina per correre a lavoro ed ecco la bella sorpresa: girando la chiave la macchina non parte. Stiamo parlando di una situazione in cui nel girare la chiave non sentiamo l’avviamento del motore. In questo caso è molto probabile che il problema sia legato alla batteria.

Perchè si scarica la batteria?

Il problema può essere dovuto a diverse cause:

a. La batteria dell’auto ha mediamente un tempo di vita di 4 anni, superata questa durata ci possiamo aspettare un mal funzionamento.
b. Abbiamo lasciato sbadatamente le luci esterne o interne accese ad auto spenta e per un lungo tempo.
c. L’alternatore è guasto e quindi non viene ricaricata la batteria
d. La cinghia dell’alternatore si è rotta

Come fare a ricaricarla?

Ci sono 2 possibilità:

  • Il metodo più immediato, nel caso in cui le luci del quadro si accendano ancora, è quello di disporre l’auto su una strada in pendenza, girare la chiave in posizione ON, porci al posto di guida con la seconda inserita e frizione premuta, lasciare che l’auto prenda velocità per qualche metro e poi lentamente rilasciare il pedale della frizione e contemporaneamente premere quello dell’accelleratore. In tal modo dovremo essere in grado di mettere in moto l’auto. Per effettuare tale operazione avremo bisogno di un’altra persona che ci dia una mano.
  • Se la prima operazione risulta impraticabile perchè, ad esempio, ci troviamo in pieno centro cittadino, allora saremo costretti a ricaricare la batteria con l’aiuto di un’altra auto. In questo caso la prima cosa da fare è quella di individuare la posizione della batteria; questa infatti potrebbe trovarsi all’interno del vano motore (nella maggioranza dei casi), nell’abitacolo (come nel caso della classe a W168) oppure nel cofano posteriore. Dovremo municirci dei due classici cavi con estremità a pinza: un cavo con le estremità di colore rosso ed uno con le estremità di colore nero. Andremo a disporre le due auto ad una distanza tale che permetta il collegamento dei cavi.
    Figura 1: Cavi per il collegamento delle batterie

    Figura 1: Cavi per il collegamento delle batterie

    Collegheremo quindi le due batterie in parallelo, partendo dalla macchina scarica a quella carica, nel seguente modo:

    • collegheremo il cavo rosso da un lato sul polo positivo della batteria dell’auto scarica e dall’altro sul polo positivo della batteria carica (i poli positivi saranno indicati sulle batterie dal simbolo +).
    • collegheremo il cavo nero da un lato sul polo negativo della batteria dell’auto scarica e dall’altro sul polo negativo della batteria carica (i poli negativi saranno indicati dal simbolo -).Fare attenzione a non invertire i collegamenti, potrebbe essere molto pericoloso!

    A questo punto accendiamo la macchina con la batteria carica, attendiamo qualche minuto e successivamente accendiamo l’auto con la batteria scarica.

    Una volta messo in moto il veicolo attenderemo ancora qualche minuto e poi scollegheremo i cavi facendo sempre attenzione a non farli toccare tra loro (rosso e nero).

Bene la tua auto è ora in funzione. Adesso sta a te decidere come comportarti: se la tua batteria si è scaricata perchè inavvertitamente hai lasciato qualche luce accessa sicuramente si recupererà la massima efficienza nell’arco di 20-30 minuti. In caso contrario bisognerà individuare la causa del mal funzionamento.

Comments

comments

Nessun commento ancora

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Current ye@r *

Optionally add an image (JPEG only)

X
- Enter Your Location -
- or -